Medardo Rosso e l’inconscio impressionista

Medardo Rosso e l’inconscio impressionista L'arte è libera, l'opera stessa è il risultato di questo spirito libero, Medardo Rosso (Torino, 20 o 21 giugno 1858 – Milano, 31 marzo 1928) è l'esempio tangibile. Medardo è uno scultore, non si chiude nella provincia, ma si apre al panorama internazionale, forse il tassello principale della sua vena... Continua »
luglio 24, 2016

La Danza di Jean-Baptiste Carpeaux

La Danza di Jean-Baptiste Carpeaux Siamo negli anni della Francia di Napoleone III e Parigi cambia volto, l’imperatore vuole fare della capitale un museo a cielo aperto, le gradi opere architettoniche fanno spazio alla scultura; c’è la piena volontà di investire nella decorazione di opere celebrative, le quali, anche se in maniera leggera, oltre alla... Continua »
maggio 16, 2016

Brevemente l’arte: Il Bacio di Brancusi

Brevemente l’arte: Il Bacio di Brancusi Diceva un mio vecchio prof di storia dell'arte:<<...guarda Brancusi e vivi l'atmosfera primitiva..>>, chiaramente non capivo il nesso e soprattutto non sapevo dell'esistenza di Costantin Brancusi, poi un giorno, in quarto superiore, comprai una rivista con allegata una piccola monografia sullo scultore rumeno, iniziai a fare luce sulla vita e... Continua »
aprile 24, 2016