Crea sito

Tag: futurismo

Forme uniche della continuità nello spazio. Il capolavoro di Boccioni

Un uomo in movimento, non indossa un armatura, è solo protagonista del suo movimento nello spazio. Osservando attentamente possiamo intravedere i muscoli del corpo, i quali cambiano forma in velocità. Boccioni realizza il corpo che si concede al forte ritmo della velocità attraverso il modellamento della forma e lo fa attraverso i pieni e vuoti, mediante la scomposizione. Il mito della velocità tanto decantato dai futuristi è qui materializzato. Continua

All’apparenza linee e velocità

Un zig zag di linee e colori si muove sulla tela, un miscuglio provocato dall’artista che intende raccontare, era il 1912 quando Boccioni dipinse Elasticità, al suono di questo termine noi subito pensiamo alla molla e magari nella nostra mente riproduciamo il suono “bang, bang”, perché si dai in buona sostanza una molla la allarghi, la stringi, la annodi. Continua

Boccioni, pittore d’azione.

Un mio punto di vista su Umberto Boccioni, esponente di rilievo della pittura futurista, considerato fra i più grandi del XX secolo, Continua

Artista pubblicitario: Fortunato Depero

Depero, nelle opere pubblicitarie, associa il sintetismo e lo snellimento della forma, questa particolarità tipica dello stile futurista, con colori dalla tonalità forte, Depero elimina ogni bizzarria, per rendere il messaggio più efficace. Continua

Futurista a stelle e strisce

Di Domenico Ble. Quell’ideale di progresso e dinamismo, cantato e disegnato dai futuristi, potremmo dire, trova compimento nella New York degni anni ’20; qui il trambusto è musica, la velocità è danza. Continua

Conosci l’Avanguardia: Il Futurismo

Apriamo questa nuova rubrica intitolata “Conosci l’Avanguardia”, questa rubrica sarà incentrata sull’illustrazione delle opere, la conoscenza dei protagonisti delle Avanguardie del ‘900. Iniziamo con il Futurismo, avanguardia italiana nata nel 1909 in seguito alla pubblicazione su Le Figaro del Manifesto Futurista redatto da Filippo Tommaso Marinetti, da qui la propagazione in tutti i campi culturali. Continua