Spazio differente – Land Art

10 giugno 2017 AntArtIco 0

Negli anni ’60 del Novecento l’artista è il centro della composizione artistica. In questi anni si inizia a parlare di arte ambientale, in certo senso l’arte supera i confini canonici, nulla è più racchiuso all’interno del supporto, ma va oltre tanto da coinvolgere ciò che la circonda, spettatore compreso: un luogo da sterile diviene d’arte.

Napoleone e il culto imperiale

7 dicembre 2016 AntArtIco 0

Napoleone Bonaparte, l’imperatore dei francesi, abile stratega militare e politico, amante del gusto e delle belle donne, ripercorre la strada di molti suoi predecessori, ovvero […]

Metamorfosi artistica in Russia

3 agosto 2016 AntArtIco 0

Sul finire del primo decennio del ‘900, Russia è teatro di cambiamenti radicali, da un regime imperiale assolutistico guidato dallo Zar, si passa ad un sistema politico repubblicano filo socialista, guidato da Lenin, siamo negli anni post rivoluzione e la Russia cambia totalmente al suo interno, sia dal punto di vista economico e politico, dunque sulla scia di sostanziali mutamenti, cambia anche l’ideologia dominante, la quale va a riflettersi sul campo artistico e culturale.

Lo studiolo di Francesco I – arte e scienza

29 aprile 2016 AntArtIco 0

Lo studiolo di Francesco I de’ Medici, ubicato all’interno di Palazzo Vecchio a Firenze, è fra le più alte testimonianze del periodo manierista, quì ci lavora Giorgio Vasari, il protagonista sarà proprio colui che ha conseganto alla storia le biografie dei protagonisti dell’arte dal Medioevo al Rinascimento.

La Trinità nell’arte.

2 gennaio 2016 AntArtIco 0

Padre, Figlio e Spirito Santo, la Trinità è il centro dottrinale del Cristianesimo Occidentale e Orientale, l’arte come la rappresenta?

Quando il potere si serve dell’arte

15 ottobre 2015 AntArtIco 0

di Domenico Ble. L’arte ha dato voce ad una miriade di cose, attraverso di essa parla l’interiorità, la cultura popolare, ogni singola sfaccettatura dell’uomo. Certamente l’arte ha reso grandi gli uomini, avere un buon artista a corte o per le mani era segno di grandezza, dava prestigio alla cerchia;