Crea sito

L’Annunciazione di Masolino da Panicale

L’Annunciazione di Masolino, un esempio di pittura del primo Quattrocento, ma nonostante le innovazioni artistica è ancora presente l’influenza tardo gotica Continua

Il senso della tenerezza in Klimt

La tenerezza è una carezza oppure un bacio, la tenerezza è presente nell’arte e grazie a questo sentimento se le alcune opere incantano gli osservatori.
Questa capacità di trasmettere la dolcezza è racchiusa in Klimt, si perché tutto sommato le sue opere non sono solo belle ed affascinanti, perché in loro c’è molto di più. Continua

“Riversa un giorno nero più triste delle notti”. Due opere decadentiste assieme

La lirica di Baudelaire associata all’opera pittorica di Puvis de Chavannes, dunque non mi resta che augurarvi buona lettura e buona visione. Spleen – Charles Baudelaire Quando, come un coperchio, il cielo pesa greve Sull’anima gemente in preda a lunghi affanni, E in un unico cerchio stringendo l’orizzonte Riversa un giorno nero più triste delle Continua

Forme uniche della continuità nello spazio. Il capolavoro di Boccioni

Un uomo in movimento, non indossa un armatura, è solo protagonista del suo movimento nello spazio. Osservando attentamente possiamo intravedere i muscoli del corpo, i quali cambiano forma in velocità. Boccioni realizza il corpo che si concede al forte ritmo della velocità attraverso il modellamento della forma e lo fa attraverso i pieni e vuoti, mediante la scomposizione. Il mito della velocità tanto decantato dai futuristi è qui materializzato. Continua

Il sonetto “Alla sera” di Foscolo con un dipinto di Turner.

Forse perchè della fatal quïete
Tu sei l’immago a me sì cara, vieni,
O Sera! E quando ti corteggian liete
Le nubi estive e i zeffiri sereni Continua

La Pietà di Giovanni Bellini

La scena si svolge al di la di una balaustra marmorea, Cristo, privo di vita, è il centro della composizione, e sostenuto dalla Vergine Maria, raffigurata a sinistra, che in tutta la sua compostezza non sopprime il grande dolore della perdita del figlio. Il suo volto, accostato a quello privo di vita del figlio, racconta con intimità il reale senso della tristezza del momento. A destra è presente Giovanni, anche lui sostiene il Cristo, il giovane apostolo è triste ma rivolge lo sguardo verso la sua sinistra, quasi a non voler invadere il dolore della madre di Dio. Continua

1 2 3 4 5 38