Che strano tipo l’Arcimboldo

A primo impatto un’opera di Arcimboldo suscita grande spavento, ma basta solo un po’ abituare l’occhio e per mettere in chiaro le cose, ogni cosa è figlia del proprio tempo e Arcimboldo attraverso la sua pittura allegoria compie una ricerca e studia la materia delle cose. Alla base della sua arte c’è lo studio dei grandi del Rinascimento e questo fa di Arcimboldo un pittore, pilastro del manierismo.

La vita raccontata da Friedrich

Noi non ci accorgiamo di nulla perché i momenti belli, i tanti volti ci distraggono dallo scorrere del tempo. Lo strano percorso della vita è fatto da tappe, alcune obbligatorie, altre meno. Il pittore Caspar David Friedrich (Greifswald, 5 settembre 1774 – Dresda, 7 maggio 1840) in un suo dipinto […]

Appunti di viaggio #1

Appunti di viaggio, ogni luogo ha sempre qualcosa da raccontare, per questo un diario di bordo è un ottimo compagno di viaggio e di avventure. Siamo dei piccoli capitani di ventura, pellegrini su un percorso duro, caldo e affascinante. Potrà sembrare impossibile da percorrere, ma non c’è niente da temere […]

Guido Guinizzelli e la purezza dell’amore

  “..Al cor gentil rempaira sempre amore come l’ausello in selva a la verdura; né fe’ amor anti che gentil core, né gentil core anti ch’amor, natura: ch’adesso con’ fu ’l sole, sì tosto lo splendore fu lucente, né fu davanti ’l sole; e prende amore in gentilezza loco così […]

Il mito di Leda e il cigno

Il mito racconta che sulle rive del fiume Eurota, Leda, moglie di Tindaro, fu sedotta da un cigno, ma l’animale non era che un travestimento del dio Zeus, il quale innamorato della donna, per avvicinarla nella passione amorosa optò per la via del camuffamento.