La stella di Basquiat

di Domenico Ble. non dipinge mica per farsi una clientela o per essere osannato dalla critica, dipinge perché nei colori trova il megafono per raccontare la società che lo ricorda. Vivere a Brooklyn significa vivere nel mezzo del cuore cosmopolita newyorkese, con le varie etnie che condividono gioie e sapori, e che non sempre riescono a conciliarsi.

Vasari racconta: Pietro Cavallini a Roma

Giorgio Vasari è il celebre autore delle Vite de’ più eccellenti pittori, scultori e archittettori, opera che portato sino ai giorni nostri la vita dei più grandi dell’arte del suo tempo e del passato. Oggi ci parla di Pietro Cavallini (Roma, 1240 ca – 1330 ca), pittore del ‘200, forse il più illustre della scuola romana del ‘200. Il Vasari nella sua opera ci parla di questo pittore, citando anche i cantieri della sua città in cui fu attivo.

Medardo Rosso e l’inconscio impressionista

L’arte è libera, l’opera stessa è il risultato di questo spirito libero, Medardo Rosso (Torino, 20 o 21 giugno 1858 – Milano, 31 marzo 1928) è l’esempio tangibile. Medardo è uno scultore, non si chiude nella provincia, ma si apre al panorama internazionale, forse il tassello principale della sua vena artistica è il confronto con l’ambiente francese.