Crea sito

Il senso della tenerezza in Klimt

La tenerezza è una carezza oppure un bacio, la tenerezza è presente nell’arte e grazie a questo sentimento se le alcune opere incantano gli osservatori.
Questa capacità di trasmettere la dolcezza è racchiusa in Klimt, si perché tutto sommato le sue opere non sono solo belle ed affascinanti, perché in loro c’è molto di più.

La giovane Adele Bloch-Bauer si lascia ritrarre da Klimt, il maestro ne suo volto racconta l’incantevole dolcezza femminile. Tutto intorno c’è il dorato e questo particolare spinge l’occhio dell’osservatore a fissare la giovane donna negli occhi; questo è il punto di partenza per l’avvertimento del sentimento della dolcezza.

Il bacio è un gesto di tenerezza e di grande velocità, Klimt invece lo regala all’eternità. Questo capolavoro, forse il più famoso del maestro, possiamo considerarlo il manifesto della tenerezza. Intorno c’è la forza del colore dorato, ma l’occhio dell’osservatore è rapito dal gesto. Klimt riesce a rappresentare la passionalità: l’uomo abbraccia il volto della donna e posa le labbra sulla guancia, la donna chiude gli occhi, stringe le spalle e pone le mani sul petto, l’emozione ha il sopravvento.

A dare grande spessore alle opere di Gustav Klimt non è solo il dorato, la bidimensionalità, ma anche la sfera sentimentale.

error: Content is protected !!