Crea sito

Iconografia di Santa Margherita d’Antiochia

di Domenico Ble

Margherita oppure Marina, era una giovinetta di Antiochia di Pisidia, venerata come vergine e martire dalla Chiesa d’Occidente e d’Oriente. Visse fra III e IV secolo e subi il martirio sotto il periodo dell’Imperatore Diocleziano.

Margherita ricevette sin da piccola una educazione cristiana, il prefetto Olibrio restò colpito dalla sua bellezza e pretese di prenderla con se, Margherita rifiutò la seduzione ed il prefetto la fece incarcerare in quanto cristiana.
In prigione subì ogni tipo di tortura umana, non mancò anche la seduzione demoniaca, gli apparve il maligno sotto forma di drago che la inghiottì, ma Margherita con la croce riusci a tagliare il ventre del drago, vincendo sul maligno. Margherita subì il martirio della decapitazione.

Santa Margherita d'Antiochia - Raffaello Sanzio

Ha suscitato grande popolarità nel medioevo, è menzionata come la santa protettrice delle partorienti. Nell’arte è rappresentata come una giovane ragazza, raffigurata con dei simboli legati a delle circostanze della sua vita, ovvero: la corona e la palma del martirio, il drago (simbolo del maligno) che lei vide in prigione, il Crocifisso, arma che gli permise si squarciare il ventre del drago e di trionfare sul demonio.

Santa Margherita uccide il drago

error: Content is protected !!