Forme uniche della continuità nello spazio. Il capolavoro di Boccioni

8 novembre 2017 AntArtIco 0

Un uomo in movimento, non indossa un armatura, è solo protagonista del suo movimento nello spazio. Osservando attentamente possiamo intravedere i muscoli del corpo, i quali cambiano forma in velocità. Boccioni realizza il corpo che si concede al forte ritmo della velocità attraverso il modellamento della forma e lo fa attraverso i pieni e vuoti, mediante la scomposizione. Il mito della velocità tanto decantato dai futuristi è qui materializzato.

La Pietà di Giovanni Bellini

13 ottobre 2017 AntArtIco 0

La scena si svolge al di la di una balaustra marmorea, Cristo, privo di vita, è il centro della composizione, e sostenuto dalla Vergine Maria, raffigurata a sinistra, che in tutta la sua compostezza non sopprime il grande dolore della perdita del figlio. Il suo volto, accostato a quello privo di vita del figlio, racconta con intimità il reale senso della tristezza del momento. A destra è presente Giovanni, anche lui sostiene il Cristo, il giovane apostolo è triste ma rivolge lo sguardo verso la sua sinistra, quasi a non voler invadere il dolore della madre di Dio.

Il Battesimo di Cristo di Piero della Francesca

12 ottobre 2017 AntArtIco 0

Cristo è il centro dell’opera, Piero della Francesca ferma l’attimo sul momento chiave, ovvero quando l’acqua sta toccare il capo del messia. A destra Giovanni Battista si accinge a battezzare Gesù, in alto, la colomba dello Spirito Santo